pon 14 20

 coronavirus

AVVISO COMUNICAZIONE NUOVO NUMERO TELEFONICO PROVVISORIO

SI COMUNICA IL NUMERO DI TELEFONO PROVVISORIO DEGLI UFFICI DI SEGRETERIA:
3505924747

IC Don Milani - Catanzaro | Sito web ufficiale

"EARTH DAY 2015"

UNIVERSITA E SCUOLA / “Abbiamo diritto ad una scuola pulita e ordinata”

mercoledì 22, aprile 2015 / 10:44
Il piccolo Assessore del Don Milani-Sala scrive al Sindaco Abramo
“Abbiamo diritto ad una scuola pulita e ordinata”
 

L’Assessore all’ambiente e al territorio Alessandro Luciano del C.C.R. dell’I.C. Don Milani-Sala Scuola Primaria Sala-Campagnella ha scritto una lettera al sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo. “Parlo a nome di tutti i bambini – si legge nella lettera- per informarla dei problemi che riguardano il territorio del nostro ambiente scolastico: grate alle finestre, un cortile stipato di erbacce, in cui sono ammucchiati arredi scolastici (cattedre, armadietti, banchi, sedie) in attesa di essere smaltiti e oggetti di ogni tipo (vecchi materassi, sedie rotte, sacchetti di plastica, bottiglie, lattine, ecc.), per non parlare dei muri esterni imbrattati con le bombolette spray da scritte che poco hanno di scolastico.
Io oggi, in occasione dell’Earth Day 2015, ho proposto ai miei compagni e alle mie maestre di fare qualcosa, per rimediare nel nostro piccolo a questo stato di abbandono in cui versa la scuola: vorremmo ripulire il vialetto del cortile sotto la finestra della nostra aula, che è pieno di sporcizia perché noi, signor Sindaco, abbiamo diritto di avere una scuola pulita e ordinata, come tutti.
Qualora volesse verificare personalmente le condizioni del nostro plesso scolastico- conclude l’assessore Luciano- saremmo felicissimi di accoglierla per discutere di tutte queste problematiche”.

 

Variazione programma viaggio d'istruzione Campania

Si allega nuovo programma dettagliato relativo al viaggio d'istruzione della Scuola Secondaria di I° previsto per domani 21 aprile e comunicato dall'Agenzia Serratore alla Scuola solo oggi 20 aprile alle ore 13,41.

 

Allegati:
Scarica questo file (DON MILANI-SALA   Campania.pdf)DON MILANI-SALA Campania.pdf[ ]59 Kb

Anteprima Progetto Gutenberg

UNIVERSITA E SCUOLA / Anteprima Gutenberg all’Istituto Comprensivo Don Milani

mercoledì 01, aprile 2015 / 12:07

Sul tema “Sguardi sulla legalità”

Anteprima Gutenberg all’Istituto Comprensivo Don Milani

Si è svolta oggi, nei locali del Plesso Samà dell’I.C. Don Milani-Sala di Catanzaro, l’Anteprima del progetto Gutenberg 2015 dal titolo “Sguardi sulla legalità”.
Sono state coinvolte le classi 3°A-3°B-4°A-5°A del plesso Samà con le insegnanti Giroldini Mariangela e Santopolo Vincenza e le classi 5^A-5^B del plesso Sala-Campagnella con l’insegnante Russo Letizia. E’ intervenuta all’incontro l’insegnante Mauro Maria dell’I.C.Rodari- Patari in qualità di coordinatore del progetto Gutenberg ragazzi. Il tema della legalità è stato affrontato dalle relatrici da molteplici punti di vista: la legalità come cultura da promuovere nella scuola per far acquisire ai ragazzi una coscienza civile fondata sul rispetto delle regole che garantiscono la convivenza; la legalità come democrazia garantita dalla costituzione, con un breve accenno al percorso storico che ha portato alla nascita della nostra Carta Costituzionale; la violazione della legalità e introduzione del tema della mafia intesa come sistema che, attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione, mira ad acquisire il controllo del territorio. Infine si è proposto l’esempio delle storie di Peppino Impastato e don Pino Puglisi che sono i protagonisti dei libri che i ragazzi hanno letto per il progetto Gutenberg 2015 . Conoscere, attraverso le storie di vita di persone reali, l’impegno nei confronti della giustizia e contro il prevalere della cultura mafiosa è stato particolarmente coinvolgente. Infatti i veri protagonisti dell’incontro sono stati i bambini che hanno animato il dibattito con la loro curiosità, le loro osservazioni e le loro riflessioni.
La lotta alla mafia si combatte su più fronti, ma la scuola deve essere in prima linea, educando ai valori della legalità.
Il dirigente scolastico Susanna Mustari ha espresso grande apprezzamento per l’iniziativa, sottolineando che la lotta contro tutte le sottoculture mafiose e/o delinquenziali si combatte con le armi dell’istruzione e della formazione. “Di certo” – aggiunge il dirigente – “non si può più restare a guardare una generazione che cresce nell’indifferenza o nell’ipocrisia di una certa politica che opera in un contesto socioculturale più intenta a sbandierare cambiamenti che a mettersi in gioco in termini di scelte etiche e responsabili. Occorre, intanto, che tutte le agenzie formative –in primis la famiglia- sentano l’emergenza educativa dei tempi e cooperino nella concretezza del quotidiano a tessere trame di relazioni positive e costruttive, in cui la nuova generazione impari a gustare il sapore della vita onesta”.

Pianocasa al Precetto Pasquale

 

CRONACA / I fanciulli del Don Milani di Pianocasa insieme per il precetto pasquale

lunedì 30, marzo 2015 / 13:58

In dono cesti con generi alimentari per i poveri della parrocchia

I fanciulli del Don Milani di Pianocasa insieme per il precetto pasquale
 
 

Hanno manifestato piena e attiva partecipazione alla celebrazione liturgica organizzata dalle docenti in occasione della Santa Pasqua, gli alunni della scuola primaria del Plesso pianocasa dell’istituto comprensivo Don Milani riuniti festanti, per l’occasione, nella parrocchia di San Giuseppe di Catanzaro.

Presieduta da don Salvino Cognetti, la celebrazione, alla quale hanno preso parte i fanciulli ed il corpo docente, ha rappresentato un valido momento di riflessione per adulti e bambini chiamati, congiuntamente, a riflettere sul valore della vita come dono di se stessi e della fratellanza.

Coinvolti con gioiosa semplicità dal celebrante nelle varie fasi della Messa, gli alunni, hanno preparato cestini con generi alimentari per i poveri della parrocchia che hanno donato durante la processione offertoriale. La celebrazione è stata animata dai giovani della parrocchia del popoloso quartiere di Pianocasa.

 F.V.

 
 

L'IC "Don MIlani-Sala" all' "EARTH HOUR 2015"

CRONACA / Earth Hour, la Provincia e il WWF protagonisti al Parco

domenica 29, marzo 2015 / 12:53

In tanti hanno aderito, infatti, alla bella manifestazione che ieri sera ha “spento le luci” delle opere del Parco internazionale della Scultura

Earth Hour, la Provincia e il WWF protagonisti al Parco
 
 

Il Parco della Biodiversità mediterranea di Catanzaro protagonista della grande mobilitazione globale organizzata dal WWF per fermare il cambiamento climatico. La Provincia di Catanzaro – assieme al WWF Catanzaro Onlus – ha raccolto la sfida di coinvolgere l’intera comunità in concrete azioni di sostenibilità richiamando nella struttura di eccellenza regionale centinaia di cittadini per la “Earth Hour 2015”.

 In tanti hanno aderito, infatti, alla bella manifestazione che ieri sera ha “spento le luci” delle opere del Parco internazionale della Scultura, per la prima volta illuminate dalla nuova disposizione, per “accendere le idee” sull’importanza della campagna di sensibilizzazione che ha coinvolto tutte le scuole primarie della città.

Ad accogliere i cittadini all’ingresso principale del Parco il corteo guidato dalla compagnia di sbandieratori Trischine di Taverna, che ha guidato i presenti fino all’anfiteatro dove si è svolto il cuore della manifestazione. Sono stati i “Quarto B.R.A.” ad intrattenere giovani e adulti e i cento piccoli ‘panda’ della scuola dell’istituto comprensivo “Don Milani Sala” guidati dalla dirigente Susanna Mustari, che hanno raccolto l’invito a truccarsi dal simpaticissimo mammifero in via d’estinzione. Un coinvolgimento ‘musicale’ prima del flash mob a cura della compagnia di danza Maison D’Art e del video dedicato alla Earth Hour, brevi cenni sul cambiamento climatico e sull’utilizzo consapevole dell’energia, e l proiezione della performance “Link’lines”, a cura dell’associazione Confine incerto. La conduzione dell’evento è affidata a Domenico Milani, dal programma “Fattore umano”, in onda su Italia Uno mentre Studio 54 Network ha trasmesso in diretta la manifestazione coinvolgendo i protagonisti con commenti e interviste.

Alle 20.30 è arrivato puntuale lo spegnimento progressivo dell’illuminazione delle installazioni e delle opere d’arte presenti nel Parco: a fare da cornice allo spettacolo mangiafuoco, a cura della compagnia Trischine di Taverna le tantissime candele accese in tutto il Parco. A campeggiare nel cuore dell’anfiteatro una composizione che richiamava le lettere del WWF, coordinato dalla presidente Simona Curatola, coadiuvata dalle Guardie ambientali che rappresentano un punto di riferimento importante per la tutela della struttura e la diffusione della cultura del rispetto dell’ambiente, anche grazie al presidio inaugurato all’interno del Parco quale settimana fa.

 ok

“Siamo molto fieri di aver partecipato a questa mobilitazione che vuole essere segno tangibile di attenzione alla cura dell’ambiente e alla difesa del diritto delle future generazioni di vivere in un contesto sano – ha dichiarato il presidente Bruno che ha espresso apprezzamento per il grande lavoro del settore guidato dalla infaticabile dirigente Rosetta Alberto -. I nostri figli hanno il diritto di ricevere in eredità un mondo pieno di vita e che non sia condannato a cambiamenti climatici catastrofici”. Il presidente Bruno ha evidenziato che la manifestazione ha coinciso con la nuova illuminazione delle sculture del Parco che tra qualche settimana sarà arricchito da una nuova area dedicata ai giovani finalizzato al confronto e alla discussione su valori portanti, a partire da quello della legalità. “Un’area – ricorda Bruno – che sarà intitolata al magistrato Federico Bisceglia, morto in un tragico incidente stradale qualche settimana fa, di cui proprio oggi ricorre il trigesimo. Un esempio di integrità morale e professionale ha saputo centrare risultati importanti nel contrasto alle ecomafie, difendendo il territorio dagli scempi e dagli interessi criminali legati allo sfruttamento dell’ambiente. Rendendo omaggio al suo coraggio e alla sua attività nel Parco delle Biodiversità ci impegniamo a trasmettere la cultura della difesa dell’ambiente e della tutela del territorio alle future generazioni”.

ok1

Il concorso “Spegni la luce, accendi le idee” è stato vinto dalle frasi degli studenti della scuola comprensiva “Patari-Rodari”.

L’ora di buio è stata conclusa ora di buio con spettacolo pirotecnico a cura della compagnia pirotecnica Pirobev, danze a cura della compagnia sbandieratori e artisti da Trischine.

Panda e Presidente

 
 

Sportello AID

Si informa la Gentile Utenza che lo Sportello AID inaugurato il 19 marzo nel Convegno sui DSA sarà attivo a partire da sabato 11 aprile.

L'Associazione ELIAM Onlus all'I.C. "Don Milani-Sala"

MUSICA E SPETTACOLO / “Stop al bullismo”, Eliam Onlus va all’Ic Don Milani

Giovedì 26, marzo 2015 / 11:57

Un progetto di prevenzione al disagio giovanile e di “aiuto”

“Stop al bullismo”, Eliam Onlus va all’Ic Don Milani

 

E’ diventato ormai un appuntamento fisso quello del giovedì per gli alunni delle classi quinte della Scuola Primaria di Sala-Campagnella con le operatrici dell’Associazione ELIAM Onlus, che stanno lavorando con i bambini ad un Progetto denominato “STOP AL BULLISMO”: un percorso di prevenzione al disagio giovanile e di “aiuto” finalizzato prevalentemente a produrre cambiamenti a livello personale e sociale. L’Associazione che da molti anni collabora con i Servizi del Centro di Giustizia Minorile, partecipa a progetti interministeriali con il coinvolgimento di scuole ed enti del territorio ed è riconosciuta come pietra miliare all’interno dell’Istituto Penale Minorile di Catanzaro. “Attraverso l’accoglienza, l’ascolto, l’amore, la partecipazione e la personalizzazione degli interventi,- affermano le ragazze del gruppo di progetto – si possono prevenire tutte quelle forme di malessere dei minori che molto spesso sfociano in episodi di bullismo. “E’ di rilevante importanza – aggiunge la Dott.ssa Elisabetta Trombetta, Referente del progetto – sensibilizzare la comunità verso una corretta informazione su tematiche emergenziali e di allarme sociale, coinvolgendo a tal fine tutte le agenzie che concorrono all’educazione dei giovani”. Il programma di prevenzione che stanno espletando con i bambini delle due classi, grazie anche al contributo essenziale delle docenti di team Russo Letizia, Tavella Maria, Ferragina Francesca, Rotundo Graziella, Ceravolo Loredana e Morrone Marina, prevede l’attivazione di una metodologia esperenziale e la strutturazione di laboratori, all’interno dei quali i bambini svolgono giochi, teatro, riflessioni su quanto sperimentato. Sono previsti momenti durante i quali verranno coinvolti a vario titolo anche genitori ed insegnanti. A conclusione del percorso educativo verrà realizzata una festa, durante la quale i bambini presenteranno alle loro famiglie i lavori realizzati. “Una scuola attenta ai bisogni formativi – dichiara il Dirigente Scolastico prof.ssa Susanna Mustari – deve favorire il benessere relazionale mediante azioni sinergiche e collaborative. Per contrastare e prevenire il bullismo occorre saper capire e saper vedere l’intera valenza di un atto adolescenziale aggressivo, che cela sempre delle richieste educative ben precise, un SOS che non vuole e non può essere eluso o giudicato sommariamente. Ecco, allora, il senso di un impegno per reagire all’emergenza educativa dei nostri tempi: la scuola deve rialzare lo sguardo e puntare all’obiettivo principale, finalizzando le proprie azioni ad un’educazione in senso lato che significa elaborazione di un progetto educativo rispettoso del progetto di vita di ciascun allievo e certamente fondato su un preciso processo di intenzionalità nel raggiungimento di un fine ben preciso, lo sviluppo globale di una persona anche nella sua dimensione cognitiva, sociale ed etica”. Per l’alta valenza di questa iniziativa, l’I.C. “Don Milani-Sala ringrazia il Presidente dell’Associazione A. Placanica, la Vicepresidente Dott.ssa M. Rovito, che coadiuvano egregiamente con il loro staff la crescita dei nostri giovani e le insegnanti che si porgono sempre con grande disponibilità e professionalità verso tutte quelle proposte del territorio che concorrono alla formazione integrale e sociale degli alunni.

 

Partecipazione Manifestazione "EARTH HOUR 2015"

Si informano i SS.GG. che gli alunni che parteciperanno alla Manifestazione "Earth Hour 2015" dovranno presentarsi accompagnati dai genitori al Parco della Biodiversità alle ore 18,30,nell'area dell'Anfiteatro, rigorosamente travestiti da panda (testimonial WWF) come descritto nell'informativa firmata dalle famiglie. Ulteriori comunicazioni avverrano sempre a mezzo codesto sito.

 

Convegno sui disturbi dell'apprendimento

UNIVERSITA E SCUOLA / Disturbi apprendimento: all’IC Don Milani – Sala apre sportello d’ascolto (CON VIDEO)

venerdì 20, marzo 2015 / 18:17 

Presentato ieri nel corso di un convegno organizzato in collaborazione con l’Usr e l’Aid

convegno

Leggi tutto...

I bimbi della Scuola dell'Infanzia del Don Milani-Sala concludono il Progetto "Il mio amico albero"

CRONACA / Al Parco Biodiversità, manifestazione finale de ‘Il mio amico albero’

 

venerdì 20, marzo 2015 / 16:30

 

I piccoli alunni della sezione A della scuola dell’Infanzia dell’istituto comprensivo “Don Milani-Sala” hanno donato un albero al Parco della Biodiversità, dando seguito al progetto che ha permesso loro di conoscere l’albero nelle sue parti e la sua importanza. Presente il presidente della Provincia Bruno

 

Al Parco Biodiversità, manifestazione finale de ‘Il mio amico albero’

 

 
 

Una splendida giornata di sole alla vigilia del primo giorno di primavera nel Parco della Biodiversità Mediterranea a Catanzaro ha fatto da cornice alla manifestazione finale del progetto “Il mio amico albero”, realizzato dalla scuola dell’Infanzia di Sala Campagnella, guidato dal dirigente scolastico Susanna Mustari, alla presenza del presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno.
I piccoli alunni della sezione A della scuola dell’Infanzia dell’istituto comprensivo “Don Milani-Sala” hanno donato un albero al Parco della Biodiversità, dando seguito al progetto che ha permesso loro di conoscere l’albero nelle sue parti e la sua importanza, analizzando la realtà in modo divertente e coinvolgente, affidando ad un libro l’esito di questo percorso. A seguire i bambini la referente del progetto, l’insegnante Caterina Vasta, assieme alla collega Maria Cavigliano. “Gli alberi sono sicuramente i protagonisti principali del meraviglioso gioco della natura – spiega Caterina Vasta – sono l’elemento chiave della nostra sopravvivenza. Anche per la realtà nella quale la nostra scuola si trova ad operare, ricca di numerosi stimoli dal punto di vista naturale e paesaggistico, grande risorsa alla quale la scuola dell’infanzia deve attingere, abbiamo presentato questo progetto proprio per offrire ai bambini di cinque anni l’opportunità di conoscere l’albero”.
“La nostra scuola è sempre stata sensibile alle iniziative mirate ad accrescere la cultura della legalità e del rispetto dell’ambiente – ha aggiunto la dirigente scolastica Mustari – da trasmettere ai più piccoli per sviluppare lo sviluppo delle competenze di cittadinanza, si tratta di un altro progetto importante che contribuisce a definire questo importante percorso formativo”.
Entusiasta della manifestazione il presidente Bruno che si è intrattenuto con i bambini prima della piantumazione dell’albero donato al Parco, alla presenza anche della dirigente provinciale del settore, Rosetta Alberto, partecipando volentieri alla procedura che i piccoli e coloratissimi alunni hanno seguito con grande gioia.
“La tutela dell’ambiente rappresenta un problema di grande attualità ed importanza con il quale l’intera comunità internazionale si confronta continuamente – ha detto il presidente Bruno -. La conservazione, la protezione e la valorizzazione del patrimonio ambientale locale, a partire dal Parco della Biodiversità fonte di ricchezza e di orgoglio per l’intera regione, vengono sostenuti da progetti come quelli portati avanti con ottimi risultati dalle scuole, come quello concluso oggi dalla ‘Don Milani’, che favoriscono la formazione di un fondamentale senso civico da indirizzare al rispetto dell’ambiente circostante. E’ dovere delle istituzioni sostenere questi percorsi che accrescono la cultura del rispetto dell’ambiente e attraverso esso della legalità. E’ sempre un piacere vedere il Parco della Biodiversità colorato e allegro, ravvivato dalla presenza dei bambini che ne godono gli spazi. Continueremo ad impegnarci per preservare questo patrimonio e offrirlo al meglio alla fruizione delle nostre comunità”.

Pagina 64 di 67

pubblicitalegale

amministrazione trasparente

registroonline

didattica infanzia

logo-questionario

ASSICURAZIONE

iscrizioni

no bullismo e cyberbullismo

logo-facebook

eipass

Inizio pagina

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy